Museo Nuova Era | Lucio Rosato
734
post-template-default,single,single-post,postid-734,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Lucio Rosato

architetto, viaggia sui territori al limite tra la concretezza del pensiero e l’astrazione della materia realizzando installazioni e architetture permanenti nato a Lanciano nel 1960, vive e prende appunti a Pescara dove si è formato sotto la guida dei maestri Ettore Spalletti e Franco Summa; ha studiato canto come baritono con Maria Vittoria Romano, per poi laurearsi in architettura nel 1986 con la tesi in composizione architettonica appunti per un viaggio nel Mediterraneo tra i riconoscimenti: nel 1996 è tra i premiati di Europan 4 costruire la città sulla città” con il progetto Minotauro a Iraklion (Grecia); nel 2003 è premio speciale al concorso nazionale per la scelta di opere d’arte da ubicare nella nuova sede degli uffici giudiziari di Pescara (presidente di giuria Achille Bonito Oliva) con il progetto della fontana lo spazio di Narciso; nel 2007 è menzione d’onore al concorso internazionale parco della memoria a San Giuliano di Puglia e con il progetto orizzonti poggiati è tra i premiati al concorso città alessandrina per la costruzione di un centro culturale integrato a Roma; nel 2012, per il progetto la casa che guarda il mare a riparo Bardella di Ortona, riceve il premio Ad’A Architettura d’Abruzzo ha insegnato teorie di progettazione all’Università Europea del Design di Pescara (2000-2016). Cultore della materia in storia dell’arte moderna all’Università degli studi G. D’Annunzio di Chieti, ha collaborato ad attività didattiche con la cattedra di sociologia dell’arte presso la stessa università occupandosi della trasformazione del paesaggio attraverso l’architettura e della falsificazione dei centri storici. Ha collaborato con la cattedra di storia dell’architettura della Middle Est University di Ankara (Turchia) suoi scritti e progetti sono pubblicati in riviste di settore e i suoi lavori sono stati esposti in rassegne nazionali e internazionali. Tra le pubblicazioni: Case, con Tonia Giansante, Librìa, Melfi 2004; sui territori al limite – appunti di architetture, Libria, Melfi 2007; la città negata, Franco Angeli editore, Milano 2008; la città adriatica – riflessioni a margine sulla periferia continua, con un saggio di Franco Purini, Libria, Melfi 2012; le stanze di Tonia, con fotografie di Iacopo Pasqui, Libria, Melfi 2013
principali mostre di ARCHITETTURA ARTE e DESIGN:

architettura della giovane generazione / Ex Gaslini, Pescara 1996
mostra dei progetti premiati in Grecia per Europan 4 / Atene 1996
forum Europan 4 costruire la città sulla città / palazzo dei congressi EUR, Roma 1997
camminare sulla pietra / villa comunale, Apricena 199
mostra internazionale dei marmi / Verona, 25-29 settembre 1997
abitare il tempo – il sasso nell’acqua / Veronafiere, Verona 1997
arcipelaghi di pietra – mostra internazionale dei marmi / Veronafiere, Verona 1998
il treno dei parchi / Castello, L’Aquila 1999 crateri / palazzo comunale, Apricena 1999
abitare il tempo / giornate internazionali dell’arredo / Veronafiere, Verona 1999
dei residui / Lanciano 1999-2000
territori residui / Corciano 2000
territori limitrofi / ArtMediaProject, Frisa 2001
territori / Università G.D’Annunzio, Facoltà di Architettura, Pescara 2001
la stanza dei minotauri / in Scarti, ex mattatoio, Apricena 2001
minimalia rei / Lamezia Terme 2002
from residual land – continuous discontinuities / Ankara 2002 passioni-contaminazioni / ex chiesa di san Silvestro, Guardiagrele 2002
spazi della contemporaneità / Pescara, 2002
caos programmato, disinstallazione progressiva partecipata / Ferriarredamenti, Pescara 2003
attraversamenti / Lamezia Terme 2003
dinamismi museali – gli errori di narciso / lanificioLeo, Soneria Mannelli (CS) 2004
la biennale di Venezia: mostra internazionale di architettura / Città d’acqua / corderie, Venezia 2004
festival dell’architettura 1 – forum delle città / Parma 2004
mostra internazionale di schizzi di architettura – Oris ideja / Zagabria – Firenze 2004
la cabina di Narciso / Lido di Cagliari 2006
narcisoerrante / cortile del Lazzaretto, Cagliari 2008 / scalinata di Santa Maria del monte, Caltagirone 2009
cromofobie – percorsi del bianco e del nero nell’arte italiana contemporanea / ex Aurum, Pescara 2009
presenza assenza / cripta di santa Restituita, Cagliari 2009
dismissione decreazione / agro di castiadas 2009
io e il mio angelo / luoghi di San Legonziano, Lanciano 2010
nerobianco / galleria primopiano, Napoli 2010 orizzonti piegati / mueso nuova era, Bari 2010
distanze / Spoltore 2012
Kunstart / Bolzano 2012
cancellazione / usomagazzino, Pescara 2014
pensiero fertile – omaggio a Lina Bo Bardi / showroom radice quadrata, San Benedetto del Tronto 2016
Abruzzo contemporaneo / palazzo ex manifatture tabacchi, Città Sant’Angelo 2016
le cose di Francesco – appunti per un cammino di dismissione / convento di San Francesco, Tagliacozzo 2016
miamadreamare / uno nove tre liquid art gallery, Pantelleria 2017
il tappeto del silenzio / chiesa di San Francesco, Loreto Aprutino 2017