Museo Nuova Era | Francesco Granito
467
post-template-default,single,single-post,postid-467,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Francesco Granito

Nato ad Apricena (Fg) nel 1954, vive e lavora a Bari in via Dalmazia 31.

Insegna al Liceo Artistico Statale “De Nittis” di Bari.

Granito ha cominciato la sua attività molto giovane si è subito dedicato alla poetica delle piccole cose contro il frastuono dei grandi temi. Il suo linguaggio è stato sempre caratterizzato dalla contraddizione tra la realtà e la finzione. E’ il gioco dell’inganno. Questi contenuti e questo linguaggio hanno sempre caratterizzato il suo percorso artistico anche quando, non più soddisfatto del piano bidimensionale della tela è approdato alla tridimensionalità della scultura. Con l’utilizzo della pietra di Apricena e del marmo il suo lavoro si arricchisce di un nuovo concetto che è il contrasto stridente tra la pesantezza della materia e la leggerezza del pensiero. Questa contrapposizione è rafforzata dai titoli che sono veri e propri ossimori.