Museo Nuova Era | Ezia Mitolo
679
post-template-default,single,single-post,postid-679,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Ezia Mitolo

Ezia Mitolo è scultrice di formazione, allieva in Puglia dei maestri Francesco Somaini e Nicola Carrino. Tra la fine degli anni ‘80 e primi ‘90 è a colloquio con la grande scuola alla Fondazione Antonio Ratti di Como dove studia con Giuliano Collina, Arnulf Rainer, George Baselitz, Karel Appel e Anish Kapoor. Nel 1998 vince il primo premio della sezione giovani di Art&Maggio Arena Puglia e realizza la sua prima personale in una galleria di Milano, dove si trasferirà a vivere. Dai primi 2000 sarà a Roma partecipando alla XIV Quadriennale di Roma Anteprima e a successive mostre nazionali e internazionali – tra le altre a Parigi, Praga, Vienna ed Edimburgo. Negli anni ha collezionato numerose altre partecipazioni a mostre e fiere, fino al recente ingresso nel Museo Nazionale Archeologico di Taranto.

La sua ricerca artistica si è allargata dalle installazioni scultoree a quelle grafiche, dalla fotografia al video, alla videoperformance, con frequente attenzione all’interazione col pubblico. Di recente alcune sue opere fotografiche sono entrate a far parte dell’Archivio Italiano dell’Autoritratto Fotografico del Musinf di Senigallia.

Rientrata in Puglia attualmente lavora nel suo studio-archivio di Taranto. Contemporaneamente alla sua attività di artista, si dedica a progetti e realizzazioni di Laboratori Didattici sperimentali nell’ambito scolastico e in musei, rassegne e festival.