Museo Nuova Era | Annamaria Suppa
960
post-template-default,single,single-post,postid-960,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.8.1,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Annamaria Suppa

Annamaria SUPPA, ha studiato a Bari presso il Liceo Artistico Pino Pascali e l’Accademia di Belle Arti. Vive e lavora a Bari e New York. Già docente di Disegno e Storia dell’Arte, Tecnologia del Disegno e da ultimo Lacche e Doratura per i laboratori pittorici del Liceo Artistico “Pino Pascali”. Opera nel campo delle arti visive dagli anni “70 e ha al suo attivo numerose collettive e personali in campo nazionale ed internazionale.
Nel 2006 dona alla città di Bari, una Stele Commemorativa in bronzo “Sulle ali della memoria”, istallazione permanente di mt.5 nel parco di Punta Perotti. Nel 2008 espone alla galleria Tria-Chelsea di New York, la personale “Arc of my mind” e nel 2009 allo Studio Arte Fuoricentro di Roma “Come le parole…raccontano i colori”. Nel 2011, per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, in cooperazione con le artiste P. D’Orazio e M. Milano e con la partecipazione del violinista F. D’Orazio, presenta al Teatro Petruzzelli il video d’Arte “Sequenza per violino e tre colori”. Nel 2013, espone “Federico on My Mind” personale per il Bifest “Bari Internazional Film Festival” omaggio al maestro Federico Fellini, riproposta, per la celebrazione dell’Anno della Cultura Italiana, a NEW YORK presso Italian Trade Commission e Italian Cultural Institute. Nel 2015 presenta alla galleria Spaziosei Monopoli-Ba, “Wormhole Viaggio nella Memoria” e nel 2017 la mostra interattiva “Giochidartista” alla galleria Bluorg di Bari. Nel 2018 ,invitata dalla dott.ssa Virginia Magoga per il Seminario e Laboratorio Creativo di Didattica speciale ripropone “Giochidartista” presso l’Università degli Studi Aldo Moro. Le sue opere sono presenti presso La Regione Puglia, la Provincia di Bari, la Cassa di Risparmio di Bari e numerose collezioni private in Italia, Germania, Olanda ed USA.